Caruso e Minini

Nellʼepoca in cui viviamo il vino non rappresenta più una semplice bevanda, ma un concentrato di sensazioni in grado di emozionare chi si appresta ad assaporarlo. La Sicilia, con la sua terra ed i suoi frutti, offre spontaneamente i suoi profumi al mondo intero, sfruttando la propria natura e la propria tradizione. A Marsala, nella parte siciliana più estrema ad occidente, nasce la Caruso & Minini, che grazie al sole e alle forme sontuose delle colline dei suoi vigneti, riesce ad esprimere ciò che la sua terra gli dona sotto forma di uva, trasformandola in un sorprendente sogno.

Lʼeleganza e la naturalezza dei suoi prodotti sono fioriti grazie allʼequilibrio climatico della Sicilia; lʼautenticità dei suoi sapori viene fuori dalla tradizione delle sue antiche uve, capaci di trasformare la differenza tra le varietà in vini dal carattere unico.

L’azienda agricola

L’azienda agricola che oggi porta il nome di Terre di Giumara, nasce alla fine del XIX secolo su iniziativa di Antonino Caruso, negli anni in cui il flagello della fillossera era stato appena sconfitto e la viticoltura marsalese stava faticosamente rinascendo.
Le terre scelte da Antonino e da suo figlio Francesco risultarono naturalmente elette alla produzione di uve di alta qualità particolarmente apprezzata dagli stabilimenti enologici marsalesi.
Il contributo che la tipologia del terreno, l’altitudine delle colline e la distanza dal mare riuscivano a dare alla qualità delle uve prodotte fu considerato determinante dal figlio di Francesco, Nino Caruso, che già nella seconda metà del 900, giovanissimo, guidava l’azienda di famiglia.
Oggi, Terre di Giumara è condotta da Stefano Caruso coadiuvato dai fratelli Francesco e Roberto; insieme hanno deciso di chiamare con il nome dell’azienda agricola di famiglia la linea dei varietali in purezza della Caruso & Minini. E’ un doveroso omaggio al lavoro che quattro generazioni di viticoltori hanno speso per migliorare, vendemmia dopo vendemmia, la qualità delle uve prodotte.