Grillo, la varietà più tipica ed elegante della provincia di Trapani, alla quale abbia dedicato la nostra migliore collina.

Immagina un frutto caldo, ginestra e biancospino, poi profumi di pino e susina, fiori e ancora frutta e sale. Ecco il Naturalmente bio in un sorso.

 In pochi sanno che il Grillo è in realtà il figlio dell’unione di due varietà: nel 1874 il barone Mendola infatti descrisse la sua nascita come il risultato dell’innesto del “seme di Catarratto bianco fecondato artificialmente col Zibibbo nella fioritura”. È per questo che troviamo in questa varietà la persistenza e la struttura del Catarratto insieme ad una naturale morbidezza e ai profumi esaltanti tipici dello Zibibbo.

Il Grillo è una delle varietà locali più importanti per il nostro territorio. È così tanto radicato nella nostra area da essere stato eletto come principale protagonista del vino più famoso della zona, il Marsala.

Le viti di Grillo sono sempre state il fiore all’occhiello dei nostri vigneti. Per il Grillo Naturalmente bio , abbiamo scelto la collina più alta per esaltarne la freschezza e gli aromi con un strabiliante risultato di intensità ed eleganza. L’altitudine, infatti, permette ai profumi e ai sentori del vino di esprimersi a pieno nel calice, permettendo loro di aprirsi e regalando una piacevole persistenza che sorprende sorso dopo sorso. Sa essere ampio il suo panorama olfattivo e anche degustativo, mantenendo la sua innata freschezza.

Dopo la fermentazione in tonneaux di rovere e acacia, riposa in acciaio sui lieviti e affina in bottiglia per qualche mese. Grazie a questo passaggio, troviamo nel calice una lieve nota vanigliata che regala al vino maggiore morbidezza.

Non c’è abbinamento più tipico che con la pasta al nero di seppia, provare per credere.

Vuoi scoprire di più sulla linea Naturalmente Bio? Clicca QUI .